Indicatore di tempestività dei pagamenti

INDICATORE ANNUALE DI TEMPESTIVITA’ DEI PAGAMENTI

(ai sensi D.P.C.M. 22 settembre 2014)

 Secondo quanto previsto dall’art. 9 del D.P.C. M. 22 settembre 2014, l’indicatore di tempestività dei pagamenti è calcolato come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

 Le P.A. elaborano un indicatore annuale di tempestività dei pagamenti ed un indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti.

 Di seguito sono riportati i valori dell’indicatore per il corrente anno.

 

Anno 2018 Indicatore
I° Trimestre - 3,9570
II° Trimestre -
III° Trimestre -
IV° Trimestre -
Annuale (PROVVISORIO) - 3,9570
  -

 

2017

Indicatore

I° Trimestre

- 8,6788

II° Trimestre

- 14,7993

III° Trimestre

- 6,9226

IV° Trimestre

- 9,4388

Annuale

- 10,0204

2016

Indicatore

I° Trimestre

- 9,3163

II° Trimestre

- 13,1968

III° Trimestre

- 10,9742

IV° Trimestre

- 5,8095

Annuale

 - 9,8855

2015

Indicatore

I° Trimestre

 6,80

II° Trimestre

-18,53

III° Trimestre

- 5,78

IV° Trimestre

- 13,11

Annuale

 - 4,23

 
torna su
ultima modifica: 5 aprile 2018 Commenti / Suggerimenti