Liste di attesa

Liste di attesa - Prestazioni e tempi di attesa

Sezione relativa alle liste di attesa, come indicato all'art. 41, c. 6 del d.lgs. 33/2013

Gli enti, le aziende e le strutture pubbliche e private che erogano prestazioni per conto del servizio sanitario sono tenuti ad indicare i tempi di attesa previsti e i tempi medi effettivi di attesa per ciascuna tipologia di prestazione erogata ai sensi dell'art. 41 c.6 del D.Lgs 33 del 2013.

Il sistema sanitario regionale garantisce la tempestività nel percorso diagnostico terapeutico per le patologie importanti in cui il ritardo possa aggravare le condizioni o comunque mantenere il paziente in condizione di dolore o disagio.

Nell’ambito dell’attività ambulatoriale programmata relativa a prestazioni riservate a condizioni non acute è indispensabile che il medico richiedente formuli la richiesta di prestazione specialistica o diagnostica e stabilisca, secondo criteri definiti, la relativa priorità, in modo da poter garantire una risposta appropriata ai bisogni dell’utente.

La prestazione è programmabile, a seconda delle indicazioni, nell’ambito dell’attività ambulatoriale, con la seguente tipologia di tempo d’attesa:

Priorità di tipo B: tempo di attesa non superiore a 10 gg;
Priorità di tipo D: tempo di attesa non superiore a 30 gg per le visite specialistiche o 60 per le prestazioni di diagnostica strumentale;
Priorità di tipo P: tempo di attesa non superiore a 180 giorni.

In base alla normativa regionale, la priorità B deve essere garantita per quelle prestazioni relative a specifiche aree critiche (area oncologica, patologie cardiache e vascolari) ed il relativo tempo di attesa deve essere garantito in almeno un punto di erogazione all’interno del territorio dell’area vasta pordenonese.

In questa sezione è possibile visualizzare i monitoraggi trimestrali effettuati dalla Regione, che rileva i tempi di attesa delle prestazioni specialistiche e degli esami strumentali nelle varie sedi di erogazione.

Il monitoraggio regionale consiste nell’individuare, con una simulazione informatica, presso ogni struttura erogante, il tempo minimo che un ipotetico utente del SSR dovrebbe attendere per l’erogazione di una determinata prestazione sanitaria.

Tempi di attesa per prestazione

Tempi di attesa per prestazione

torna su
ultima modifica: 30 marzo 2017 Commenti / Suggerimenti